6 November 2010

Candele al forno con funghi

Mezzo pacco di candele, un formato di pasta lunga forata al suo interno, giaceva nella dispensa da tempo, me ne ero proprio dimenticata.. Il fatto è che le candele essendo molto lunghe prima dell'utilizzo devono essere spezzate; ecco, un pò per la fretta, un pò per la mancanza di tempo e di voglia di spezzarle, rimanevano sempre lì. Ma poche sera fa ho trovato la soluzione in questo bellissimo blog, Damiana, l'autrice, cuoce gli ziti (un altro formato di pasta, lunghi quanto le candele) al forno, non solo da crudi ma pure interi, quindi senza spezzarli. A me l'idea è piacuta un sacchissimo, e l'ho presa subito al balzo. Grazie Dami! Di solito io la pasta che faccio al forno la cuocio sempre un pò prima, ma d'ora in avanti questo passaggio si può eliminare, ricordandosi di abbondare con i liquidi non devono essere troppo densi, e di coprire la teglia con la carta stagnola nei primi venti minuti di cottura.


Ingredienti:
300 g di candele lunghe 127
500 ml di passata di pomodoro
mezza cipolla tritata
250 g di funghi cremini
una mozzarella
parmigiano grattugiato q.b.
olio evo q.b
sale.


In un tegame con olio extra vergine d'oliva, fate appassire la cipolla tritata, poi unite i funghi tagliati a fette e lasciate cuocere per un pò fino a quando si asciugheranno.
Dopo aggiungete la passata (io ho usato passata con pomodori a ciliegina), aggiustate di sale e fate andare prima a fuoco vivace, poi a fuoco lento per un quarto d'ora.
In una teglia da forno antiaderente disponete sul fondo un pò di sugo abbastanza liquido, poi distribuite in modo omogeneo uno strato di candele crude spezzate, io le ho spezzate a metà, lasciando un pochino di spazio tra una candela e l'altra.
Ricordate che oltre ad allargarsi si allungano anche, quindi scegliete uno stampo in cui stiano belle comode.
Ricoprite di sugo, di mozzarella a dadini e di parmigiano. Continuate così fino ad un pò più della metà dello stampo. Terminate con abbondante sugo, mozzarella e parmigiano.


Coprite la teglia con la carta stagnola, e infornate in forno già caldo per 30/ 40 minuti a 180°. Passati i primi venti minuti togliete la carta stagnola lasciate cuocere fino a quando la superficie della preparazione diventerà ben dorata con la crosticina. Una volta sfornato lasciatelo riposare almeno una decina di minuti.


Sformatelo su un bel piatto da portata, tagliate a fette e servite.
La pasta va messa a crudo, quindi tenetevi abbondanti col sugo e lasciate coperto e ben sigillato con una stagnola, i primi venti minuti di cottura.

Ed ecco per voi una bella porzione.. da leccarsi i baffi!! :-)

3 comments:

Shade said...

deliziose queste candele!!! ah, come ci starebbero bene oggi a pranzo!!!

Mirtilla said...

questo e'un piatto che da davvero soddisfazione!!

romana said...

Buonissima questa ricetta. Non ce niente di più saporito,che pasta al forno.Buona giornata. Romana