19 October 2010

Funghi: che spettacolo!

Ecco qui un bellissimo porcino-ne e porcini-ni :-)

Questi funghi li ho trovati senza neanche cercarli. Sono sicura che se sarei andata a cercarli non ne avrei trovato nemmeno uno. La cosiddetta legge di Murphy, non cerchi e trovi tutto! Ahahaha è sempre così!!! E che trovata!! Sono rimasta stupita! Passeggiavo in una specie di bosco e toh! Cosa mi balzano agli occhi? prima una bella e appariscente Amanita Muscaria e poi.. uh? che sorpresa!! non ci credevo!!! Un porcino bello grande e poi, tutti gli altri poco distanti che si mimetizzavano molto bene con le foglie. Che grande soddisfazione aver trovato dei porcini che non immaginavo...
Più camminavo e altre Amanite muscaria sbucavano dal prato, tutto d'un tratto sembrava di essermi catapultata in un bosco fiabesco. Sapevo che nei paraggi dell'Amanita Muscaria avrei trovato qualche porcino, e infatti, dove ci sono loro ci sono i Boletus.


Il Boletus aereus conosciuto anche come porcino nero e bronzino, per il colore bruno scuro, quasi nero del suo cappello ed il suo nome "aereus" significa letteralmente colore del bronzo. E' il più pregiato della famiglia dei porcini, molto apprezzato per il suo sapore inebriante ed è dotato di una carne molto compatta, di ottima resa.


Per fortuna che i porcini e pochi altri funghi li conosco bene (grazie a mio nonno, era un esperto raccoglitore di funghi) ho verificato puntigliosamente ed erano loro! Non avrei mai immaginato che li avrei trovati lì, proprio lì. Very happy! Porcini made my day! La sera stessa li ho cucinati trifolati e il giorno dopo ci ho fatto il risotto, mmmmmmmmm che magnata! Che profumati e gustosi i porcini made in Gran Bretagna! ;-)

Nello stesso punto, e poco più lontano, c'erano altri tipi di funghi. Osservavo bene cercando di capire quali fossero e ho immortalato quasi tutti. C'era un tipo che raccoglieva mazze di tamburo e Amanita muscaria, si è avvicinato a me attaccando bottone con una Muscaria appena raccolta. Mi ha chiesto se anch'io stessi cercando quella :-D ahahahah sono scoppiata in una risata e ho pensato: "ma a te che te frega!!! Guardami bene in viso, c'ho la faccia di una che fa uso di droghe? Ahahhah, a parte che io non stavo cercando nulla, e della Muscaria non me ne faccio niente, in quanto io non ho mai fatto uso di nulla, e non ho intenzione di cominciare".
Il tipo ha continuato dicendo che: "a tiny, tiny of it (intendendo i puntini bianchi dell'Amanita Muscaria) it's good to get a bit higher" :-D "A bit higher?" Ho pensato: "non m'interessa to get higher :-D lasciamo stare i funghi con poteri allucinogeni, molto meglio i porcini... ti fai una bella magnata!!!" Ho capito che di porcini il tipo non ne capisce niente e, forse non ne ha mai mangiato uno in vita sua.
Vabbè, contento lui se ne è andato col suo malloppo, e io col mio. :-)



Un risotto dal sapore intenso molto yummy: volete favorire? :-)


Risotto ai funghi porcini
Ingredienti:
funghi porcini freschi q.b.
funghi porcini secchi q.b. (io ho omesso)
200 g di riso
una noce di burro
olio q.b.
una cipolla
mezzo bicchiere di vino bianco secco
2 l di brodo vegetale
80 g di formaggio grattugiato
prezzemolo q.b.
sale q.b.

In una pentola versate un filino di olio e una noce di burro che farete sciogliere. Aggiungete la cipolla tritata finemente e fatela dorare con i funghi porcini freschi che avrete tagliato a fettine e a quelli secchi con un pò dell'acqua nella quale li avete fatti rinvenire (io quelli secchi non ce li ho messi, non li avevo).
Aggiungete a questo punto il riso e, fatelo tostare per qualche minuto a fuoco medio alto, avendo cura di unirvi il vino bianco alzando al massimo la fiamma per farlo evaporare. Una volta evaporato, spegnete il fuoco e lasciate riposare il riso per una diecina di minuti.
Trascorso il tempo necessario, riaccendete la fiamma a fuoco medio e fate cuocere aggiungendo un mestolo di brodo alla volta, regolate di sale e mescolate continuamente.
Quando è a cottura o quasi, aggiungete al risotto il formaggio grattugiato. Coprite con un coperchio, attendete qualche minuto e servite. Buon appetito!



Questi funghi a me ricordano un pò le spugne marine. A voi, no? :-)




Mio nonno diceva sempre che in caso di dubbi, lasciare il fungo lì dov'è, mai rischiare!

8 comments:

Byte64 said...

An vedi Kiki, ma allora li hai trovati proprio nella "perfida Albione"!

Fantastico il raccoglitore psichedelico rimasto agli anni '70...

Mi sa che la prossima volta vengo a funghi nel littleporkshire!

Un abbraccio

Betty said...

io ho sempre un po' timore dei funghi e quindi non vado mai per funghi...
i tuoi porcini sono super, bravissima!

Francesca said...

Che bei funghi!!! Complimenti questo risotto è spettacolare!!!

agatanita said...

che meraviglia questi porcini ..e bellissimo tuttto il documentario che hai fatto sui funghi ..

chabb said...

Altro che slurp Kiki, risotto speciale!!

blunotte said...

No, ma mi fai venire faema anche a quest'ora, mamma mia che bontà.

Federica said...

Ciao Kiki,contracambio subito...grazie perchè sei stata la prima a seguirmi,con mia grande felicità!!Ho appena aperto il blog e ti ringrazio per i complimenti,sono un bello stimolo per continuare questa nuova avventura,mi fa piacere avere tante cose in comune,sarà un motivo per seguirti con piacere...intanto complimenti per le foto e il risotto,molto invitante perfetto per questa stagione,da provare!!Baci Federica.

romana said...

Ciao Kiki!Amo fungi porcini.Sei stata bravisima cucinare questa ricetta.Veramente mi sono persa nell tuo blog.Quante ricetta buone,dolci da fàre supito,nam nam!Poi dopo che ho letto post di Londra.Io sono stata in Inghilterra 2 anni e mi rimangono bellisimi ricordi.Ti metto supito nell blog delle mie amiche,se va bene per te e ti seguirò con molto piecere anche io.A presto Romana