23 September 2009

Cream tea... sei Cornish o Devonian?

Sono Devonian senza dubbi. La domanda si riferisce ai due metodi di preparazione del Cream tea [traduzione: il tè con due scones (simili a dei panini semi dolci, sono di origine scozzese), marmellata (spesso) di fragole, e naturalmente, la clotted cream (panna cremosa, densissima e vellutata)!].

I Devonian spalmano sugli scones prima la clotted cream e dopo la marmellata. I Cornish fanno il contrario cioé, prima la marmellata e dopo la clotted cream.
A me viene naturale spalmare prima la clotted cream e dopo la marmellata. Ed eccovi spiegato.. e dalle foto si nota che sono una Devonian. :-)
E voi, cosa spalmate per prima?


Gli scones si gustano non solo all'ora del tè ma anche a colazione e al brunch... sono semplici da preparare e si fanno in quattro e quattr'otto, e sono anche molto versatili.
La ricetta degli scones é alquanto personale, ognuno ha la propria preferita, io la mia.. l'ho quasi trovata.. Gli scones, solitamente, sono arricchiti con dell'uvetta sultanina, la ricetta che ho seguito stavolta non li prevede.



Scones

Ingredienti (per 7/8 scones):
250 gr di farina 00
2 cucchiaini di lievito istantaneo per dolci
1 cucchiaio colmo di zucchero
50 gr di burro
un pizzico di sale
150 ml di latte.

Per la doratura: latte q.b. per spennellare + zucchero granulato q.b. per spolverare.

In una ciotola setacciare la farina con il lievito. Aggiungere lo zucchero e il sale. Incorporare il burro freddo tagliato a pezzetti con l'aiuto di due forchette fino ad ottenere un composto sabbioso.
Aggiungere il latte e mescolare fino ad ottenere un composto omogeneo, senza lavorarlo troppo, altrimenti si avranno degli scones duri e non friabili.
Mettere il composto su un piano, stendere la pasta di 2 cm e mezzo di spessore, e con una coppapasta di circa 6/7 centimetri di diametro ricavare dei dischi. Disporre gli scones, ben distanziati tra loro, su una teglia ricoperta di carta da forno, spennellare la superficie con un po' di latte e spolverare con lo zucchero. Infornare in forno già caldo a 200 gradi per 15 minuti. Dovranno risultare ben dorati fuori e morbidi dentro.
Gustarli tiepidi con la clotted cream (o panna leggermente montata e mascarpone) e marmellata di fragole!
Sono ultra golosi per il palato!!


Ed eccoli qui, morbidosi dentro e dorati fuori.


Scones con clotted cream, marmellata di fragole e tazza di tè nero "Prince of Wales", uno dei miei preferiti. (E' una miscela di tè neri cinesi, leggero e dal sapore deciso caratterizzato tra il tè verde e nero, delicatamente tostato).



Attenzione! Sono una bomba calorica, sono una goduria per le papille gustative, mangiarli con cauzione!


Scones con il lemon curd (la ricetta del lemon curd la trovate qui).


Clotted cream prodotta in Cornovaglia e nel Devon, realizzata con il latte di mucca del West Country non pastorizzato. Ha una consistenza simile al mascarpone benché il gusto sia diverso. La sua caratteristica, oltre al sapore particolare, é la crosticina gialla che compare sulla superficie.
La Cornish clotted cream ha una Denominazione di Origine Protetta (PDO - Protected Designation of Origin).
Con la clotted cream ci preparano un buonissimo gelato e non solo, biscotti, fudges etc..




...con le fragole fresche.. mmmmmmmm



Cream tea - scones con l'uvetta sultanina gustati in Cornovaglia


Cornish pasty (simile al panzerotto ripieno di carne, verdure, formaggio, frutta...)


Il tradizionale fish'n'chips, mangiato a Looe, pittoresco paesino di pescatori. Dentro quella pastella croccante e saporita era avvolto l'haddock (eglefino), buonissimo, il pesce era fresco.

West Looe
East Looe

La cheesecake al lime era buonissima, mandata giú con un Earl Grey tea aromatizzato al bergamotto (un altro tè tra i miei preferiti). Carino quel piatto a triangolo, vero? :-)



Polperro, grazioso paesino di pescatori, un tempo era rifugio dei pirati, con casette colorate in stile marinaio e stradine strette e tortuose. Una casetta in particolare mi ha colpito, con la facciata interamente ricoperta di conchiglie.
Polperro
Polperro



Polperro
Polperro
Polperro

Ottimo pranzetto a Penzance da The Olive Farm: sardine pilchardus grigliate servite con insalata. Patate bollite, filetto di eglefino, salmone, sgombro e taccole. Fishcakes (torta di pesce) con salmone, eglefino, salsa tartara e insalata.



Per adesso é tutto :-) alla prossima ricetta. Grazie per essere passati.

7 comments:

Nicoletta said...

Wow....ma sei bravissima!!!!! che bontà!! Brava brava!!! Gli scones sono proprio irresistibili..... uno di questi giorni li provo anche io!!! complimenti!!!
un abbraccio!!!
Niky

Libri e Cannella said...

Mamma mia che foto da invidia!!! Io mi sa che sono cornish...bho, gli scones li ho sempre mangiati con la frutta o marmellata sotto e la panna in cima...buonissimi!

chabb said...

Io sono Devoniana solo perche' metterei prima la cream tea!! A vederli fanno venire una super acquolina!!!
Grazie Kiki per le tue meraviglie!!!

Shade said...

Kiki, quando passo da te mi viene sempre il magone...sarà perche' mi ricordi di quando facevo l'au pair a Bornemouth...ah! i bei tempi andati!
e a proposito dei miei giorni nel Dorset, il mio fidanzatino inglese farciva sempre delle fette di pane a cassetta con una specie di formaggio spalmabile e sopra a sua volta ci spalmava la marmellata...ma è possibile che si trattasse della clotted cream? a me sapeva più di formaggino che di panna!!!
coumunque brava! quanto mi piacciono le tue foto (e ovviamente le tue ricette!)!!!

Byte64 said...

hahaha, fantastica diatriba tra Cornish e Devonian!
Maaa, se uno poi si confonde e gira di 180 gradi lo scone, non è che da Cornish diventa Devonian? :-O

La faccenda della marmelade mi fa tornare in mente i primi tempi a Londra, quando ero ignaro di usi e costumi e mi spiegarano che la marmelade era rigorosamente d'arance, mentre tutto il resto era jam. Le risulta?

Senta lei, maaaa, io la aspetto al varco con lo Yorkshire pudding e il Roast Beef.

Quando pensa di accontentarmi?
:-)

PS: non si perda questa, lei che può, comincia OGGI!

Lalu said...

Buonissimi gli scones, mi piaciono tantissimo, ma non li ho mai preparati io. mi segno la ricetta! un besito!
Lalu

lareggiadeigatti said...

che nostalgia a leggere il tuo post!
un intero week end della mia giovinezza di studentessa l'ho trascorso esattamente in quei posti: penzance, looe, polperro.
degli scones non mi ricordo, ma della cornovaglia sì... sono passati quasi vent'anni e ci ho lasciato un pezzo di cuore (per la precisione... a st. agnes).
ok... considerato che ieri sera ho fatto la marmellata di fragole, gli scones... li faccio oggi pomeriggio.

grazie di questo bel tuffo nel passato!